Wu Ming Contingent

La terapia del fulmine

05/07/2018

wu ming 2

Arrivato al quinto anno, il Lunatico festival, ha riempito piacevolmente le mie serate estive con concerti, letture, e spettacoli teatrali. Tutte le performance hanno sempre trattato temi molto attuali e da punti di vista inaspettati. Uno di questi è la salute mentale, in tutte le sue sfaccettature. Dalla più ironica a quella più disperata.

Quest’anno è l’80o anniversario dell’invenzione dell’elettroshock e il 40o dall’approvazione della legge Basaglia e per ricordare questi eventi, lo staff organizzativo ha scelto alcuni spettacoli tra cui quello di cui vi parlerò.

Per commemorare quella che, secondo me triste, è stata l’invenzione della terapia elettroconvulsivante, il collettivo Wu Ming ha creato una performance adatta all’occasione. Si tratta di un reading musicale. Il gruppo, composto da chitarra, basso, batteria, tastiere e voce, ha interpretano diversi testi, fra cui referti medici, partendo dal periodo della caccia alle streghe fino ad arrivare ai giorni nostri. Mentre gli strumenti scandiscono il ritmo delle parole, la voce legge i testi.

Testi espliciti e crudi enfatizzati dall’interpretazione del gruppo. Spettacolo disturbante ma coinvolgente, semplice ma efficace nel trasmettere il disagio e le conseguenze che questo tipo di “terapia” provoca.